La distribuzione dell'acqua sulla terra

Il contenuto di questa pagina richiede una nuova versione di Adobe Flash Player.

Scarica Adobe Flash Player

Osservando la Terra ci si accorge subito che la sua superficie è per la massima parte occupata dai mari e dagli oceani.

Il nostro pianeta, infatti, è occupato per circa il 70% dalle acque mentre solo il 30% è occupato dalle terre emerse.

La quantità d’acqua sulla Terra è immensa: si stima intorno ai 1400 milioni di miliardi di tonnellate.
La gran parte di essa, il 97,2%, è rappresentata da acqua di mare o salmastra, inutilizzabile da bere, ma usata per lavare, per l’irrigazione e per la maggior parte degli usi industriali.

L’acqua dolce è ugualmente presente sul pianeta in quantità molto grandi (40 milioni di miliardi di tonnellate).

Tuttavia è trattenuta per la maggior parte dalle calotte glaciali e dai ghiacciai (2,15%); solo il rimanente 0,65% è suddiviso tra laghi, fiumi, acque sotterranee e atmosfera.

L’insieme delle acque costituisce una sfera ideale a cui si dà il nome di idrosfera.